ItAliens innovators


In viaggio da Venezia a Roma, leggo su Wired Italia (Novembre 2011) di due casi italiani di innovazione:

  • Silvano Ribera, 69 anni ex impiegato della Motorizzazione pensionato dal 2003, rispolverando una sua vecchia passione inventa e produce microfoni professionali alto di gamma in provincia di Pavia.
  • Augusto Marietti, Marco Palladino e Michele Zonca (75 anni in tre): un hanno e mezzo si trasferiscono in Silicon Valley. A settembre di quest’anno ottengono un milione e mezzo di dollari per fare un marketplace di API (Application Programming Interfaces: componenti elementari di software).
    Ne segue che:
  1. La voglia di fare e le idee non hanno età, ma bisogna avercele.
  2. E’ utile che ci sia qualcuno che ti finanzia per i primi tempi: l’INPS nel primo caso, probabilmente i genitori nel secondo (almeno per il primo anno e mezzo).
  3. Se ti inventi oggetti puoi anche rimanere in Italia: li costruisci con le tue mani (eventualmente uno alla volta e quindi con pochi capitali) e li vendi tu. Se però ti servono capitali, magari per lavorare sulla rete, è meglio andarsene.
    Il nostro paese mantiene la vocazione per l’artigianato… almeno quella la mantiene (anche per la tecnologia).
    PS L’innovazione di SIlvano Ribera si chiama “Open Innnovation”, se ne parla approfonditamente l’ultimo numero della rivista della scuola di management del MIT.

Il “triangolo delle Bermude” delle infrastrutture ICT ?


BermudeHP, dopo le appliances, annuncia un’intera gamma di servizi cloud, che comprende l’offerta della piattaforma MS Azure, o altre a scelta del cliente.

C’è da chiedersi se la combinazione di Cloud pubblico, Cloud privato e Appliances non finisca per diventare una specie di “triangolo delle Bermude” destinato ad inghiottire prima o poi tutti gli investimenti infrastrutturali ICT, senza lasciare nulla in mezzo.

I benefici, per il mondo ICT, potrebbero consistere in una significativa riduzione delle barriere di costo e di tempo (e quindi del rischio) all’adozione di applicazioni e soluzioni. Questo fatto, combinato con il diffondersi di strumenti 2.0 sulla Rete e nelle Aziende, aprirebbe scenari promettenti…

Presentata una nuova suite di prodotti e servizi per sfruttare al meglio la nuvola

Hp spinge sul cloud con una nuova suite di prodotti e servizi per aziende e Pa.

l’articolo originale: Hp a tutto cloud – Tecnologie – Lineaedp

Microsoft: dopo il cloud le appliances, si comincia dalla B.I.


Continua la spinta dei fornitori alla riduzione delle barriere di ingresso alle soluzioni ICT costituite dalla progettazione e messa in campo dell’infrastruttura hardware e software.

Sul modello di Google, anche Microsoft, dopo il cloud e in partnership con HP, ha imboccato la strada delle appliances:

Continue reading

I numeri di Internet, la banda mobile e l’Internet TV


Perchè la saturazione della banda mobile lancerà l’Internet TV…

Ieri il blog di Stefano quintarelli riprendeva questa notizia, sottolineando (giustamente) il fatto che la cosa non è giunta inaspettata:

T-Mobile – Help & Support.

If you want to download, stream and watch video clips, save that stuff for your home broadband.

l’articolo originale: L’erba del vicino: La "fair usage policy" di T-Mobile : se vuoi fare video, fallo da rete fissa.

Continue reading

Uso del WiFi sui treni “FrecciaRossa”


Oggi (11 gennaio 2011) ho usato per la prima volta il wifi su un treno “FrecciaRossa”:

  • Roma – Milano delle 11.15
  • Milano – Roma delle 19.15 (da cui scrivo questo post)
    Devo dire che sono stato piacevolmente sorpreso. Di seguito i test che ho potuto fare (WIndows 7 Ultimate, IE 8.0):

Continue reading

Dal Web alle Apps…


Dell’evento "Dal Web alle Apps. La nuova sfida delle aziende" organizzato a Milano il 24 novembre dal Corriere delle Comunicazioni, mi sembrano particolarmente interessanti:

  • Francesco Sacco professore di Strategia aziendale presso l’Università dell’Insubria e managing director del centro di ricerca EntER, Università Bocconi.
  • Romeo Quartiero Ad di Ds Group
  • Gianluca Calafiore presidente Sms Italia e co-founder Mobile Monday

Tutti gli atti del convegno, sponsorizzato da Accenture nel ruolo di gold sponsor e da Telecom Italia e Samsung: Dal Web alle Apps, gli atti del convegno di Milano – Corriere delle Comunicazioni

MIT: 35 innovatori sotto i 35 anni


Dal 1999, i redattori della rivista “Technology Review” del MIT hanno premiato i giovani innovatori le cui invenzioni e ricerche hanno trovato più interessanti; oggi la raccolta è il tr35, un elenco di tecnici e scienziati, tutti di età inferiore ai 35 anni. Il loro lavoro – che riguarda, tra l’altro: medicina, informatica, telecomunicazioni, elettronica, nanotecnologie – sta cambiando il nostro mondo.

Un esempio di come una delle più prestigiose università del mondo affronta l’innovazione e un’occasione per scoprire un sito estremamente interessante e ben fatto (completo di video).

Technology Review: TR35 2010