Youtube Aziendale… se l’avessi fatto negli USA


Ho trovato questo post del 3 novembre 2011 che parla dello Youtube Aziendale della Pepsi Cola

Intranet case study sneak preview: PepsiCo employee videos » Intranet Blog

There’s a reason why YouTube is one of the most flocked-to websites on the planet (second or third in traffic only behind parent Google, depending on the measuring stick): people want video. They crave it.

Are employees not users too? Sadly, given the allocated funding to the corporate website versus the corporate intranet, employees matter far less, in most organizations.

Per chi fosse interessato allego qui sotto alcuni link che illustrano il sistema analogo da me proposto e realizzato (nel 2006):

  1. Presentazione di un caso di Youtube Aziendale (slideshare)
  2. Video della User Experience (e correlati)
  3. Video Postazioni pubbliche aziendali
    Forse avrei dovuto farlo negli USA, chissà magari avrei la Pepsi Cola come cliente dal 2006…

Autore: Alvaro Busetti

Consulente e formatore free lance, faculty member di Federmanager Academy. La mia vita professionale si è svolta nell’ambito dell’Information Technology con particolare riguardo agli aspetti progettuali e innovativi dal punto di vista organizzativo, applicativo e tecnologico. Ha svolto attività di conduzione progetti, coordinamento di unità produttive, attività di staff e supporto a livello Aziendale, di Gruppo e attività consulenziale per il top management del Cliente nel mercato dei Trasporti, Pubblica Amministrazione, Sanità, Industria, Servizi. Si è occupato di Intelligenza Artificale, digital workplace e Office Automation, soluzioni Intranet, Sistemi multimediali, di Unified Communication e di Social Collaboration.

2 pensieri riguardo “Youtube Aziendale… se l’avessi fatto negli USA”

    1. Sì e no. Dal punto di vista tecnologico (quello di cui mi sono occupato direttamente) sono due soluzioni analoghe: entrambe consentono la pubblicazione (e il mashup) a tutti gli utenti abilitati, vuoi su una raccolta video unica a disposizione di tutti, vuoi su singole raccolte video dedicate ai singolo (sotto)siti. La conversione è automatica, il download è progressivo con gestione della banda, i video sono taggabili, per ogni video ci sono i contenuti (non solo video) correlati, c’è l’embedded code etc… Dove hai ragione è sull’uso che è stato fatto dello strumento in azienda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...