My links of the week (weekly)


  • “Ryanair is currently undergoing a digital transformation, where its priorities have shifted from just wanting to be the lowest cost airline in the European market, to wanting to be a budget airline that provides personalised online experiences for its customers.

    We have been following Ryanair’s new found respect for its passengers and its decision to invest more in digital platforms closely over recent months. And according to its latest financial results, the investments appear to be paying off.”

    tags: Digital_transformation case_study

  • “Textbook cases of businesses that paid the ultimate price for failing to anticipate the effects of digitisation would include Borders bookstores, Blockbuster video shops and Kodak, the photographic technology company.
    In the UK, WM Morrison supermarkets did not introduce online shopping until 2014, forcing it into a painful game of catch-up with digitally-savvy competitors such as Tesco and Waitrose.
    The pace of digital disruption is “sweeping, breathtaking and accelerating,” said Richard Fairbank, chief executive of Capital One, in a July earnings call about the US bank’s second-quarter results. “To win in the digital world, we can’t simply bolt . . . channels on to the side of our business or [transfer] analogue banking services to digital channels.” Instead, digital must become the centrepiece of the bank’s strategy.”

    tags: Digital_transformation case_study

  • “Google e Levi’s stanno lavorando insieme per entrare nel mondo della monda con abiti intelligenti usando Project Jacquard, materiale tessile ad alta conduttività che può essere tessuto in qualsiasi stoffa.
    Il progetto dei jeans intelligenti, nato nei laboratori ATAP di Google e condotto da un gruppo di scienziati ricercatori della DARPA, ha preso il nome di “Project Jacquard” dal nome dell’inventore del tessuto, Joseph Marie Jacquard. La volontà è quella di rendere i tessuti intelligenti, integrando sensori touch, feedback tattili e molto altro nei jeans, così come nei sedili delle auto, nelle tende, in tutto ciò che è tessile.
    Il team di Google ATAP ha lavorato con numerosi produttori tessili per testare il progetto su vari materiali e rendere smart virtualmente qualsiasi colore o tipologia di tessuto.”

    tags: Internet_of_Things case_study

  • “Il software raccoglie tutti i dati rilevanti sul giocatore come allenamenti, test fisici, partite, dati demografici, geografici e così via, e applica una formula matematica per ottenere una percentuale di rischio. I dati possono essere raccolti tramite dispositivi indossabili e non. Il rischio relativo a ogni tipo di infortunio per ciascun giocatore viene così calcolato, in modo che il fisioterapista della squadra possa disporre di simulazioni realistiche e prendere decisioni appropriate ed eventuali azioni correttive. La soluzione, basata su SAP HANA, può processare un numero illimitato di fattori e definire rapporti di correlazione tra gli stessi. Questa funzionalità aiuta il team di fisioterapisti a riconoscere rapidamente dove risiede il problema o cosa influenza il rischio di infortunio. Monitorare un giocatore durante le sessioni di allenamento e sviluppare un piano di recupero può ora essere fatto in tempo reale, con la necessaria tempestività.”

    tags: Internet_of_Things case_study

  • “IL GIGANTE DELLE CARTE DI CREDITO SPERIMENTA IN ITALIA, PER LA PRIMA VOLTA IN EUROPA, IL TELELAVORO “ASSOLUTO”: 300 PERSONE NON HANNO PIÙ NESSUN BISOGNO DI ANDARE IN UFFICIO. UNA TENDENZA PARTITA DAGLI USA CHE SI DIFFONDE IN OGNI PAESE Irene Maria Scalise I l tempo di farsi un caffè dal fornello di casa o all’aeroporto di Shanghai e il deal è concluso. Per i più di mille dipendenti della sede dell’American Express di Roma, che sarà inaugurata domani, il modo di lavorare non sarà più lo stesso: il 30% delle scrivanie in meno, 300 persone che non si muovono dalla propria abitazione, tele lavoro a tutto tondo, la possibilità di produrre ovunque e a qualsiasi ora. Dopo il successo dello smart working nella sede madre americana, l’azienda ha scelto proprio la capitale come progetto pilota per sperimentare, anche in Europa, un modo di lavorare scardinato da ogni regola. Il nuovo mantra non è dunque quanto tempo si trascorre in ufficio, ma cosa si fa per la produttività.”

    tags: Smart_Work case_study

  • “General Electric is preparing for the long haul with its latest fusion of big data, software and renewable energy sources.

    Amid its Minds and Machines summit on Tuesday, the energy and appliance conglomerate unveiled its new Digital Power Plant software and hardware suite for tapping into individual machine data for analyzing, dispatching and overall management of a plant’s power resources.”

    tags: Internet_of_Things

Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s