My links of the week (weekly)


  • “Sono sempre più numerosi gli indicatori che attestano la crescita e la diffusione dello smart working (o lavoro agile) nell’area europea. Secondo una recente ricerca internazionale condotta da Regus, fornitore mondiale di spazi di lavoro flessibili, su un vasto panel di imprese clienti (44.000 interviste in 105 paesi) in Italia il 51% dei manager, dei professionisti e dei cosiddetti knowledge workers lavora lontano dall’ufficio per almeno metà della settimana (oltre 2,5 giorni). A livello globale questa percentuale di attesta al 52% e sono sempre di più le grandi imprese che adottano metodologie organizzative di lavoro agile.”

    tags: Smart_Work

Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here.

Advertisements

My links of the week (weekly)


  • “Raramente si parla di aumento della produttività, ottimizzazione dei budget, rinnovamento culturale del management e dell’organizzazione in senso lato, sostegno all’evoluzione dei modelli di business per andare incontro alle nuove esigenze dell’economia digitale. In questo senso, un primo esplicito accenno lo si trova nell’articolo 1 del ddl che il governo ha allegato alla legge di Stabilità, ma sono le aziende che hanno già adottato questo approccio operativo le voci che meglio possono definire i benefici reali prodotti dall’adozione di pratiche di smart working. “

    tags: Smart_Work

Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here.

My links of the week (weekly)


  • “Il 25 settembre 2015, presso la sede del Comune di Bergamo, si è tenuta la giornata dello Smart Working promossa dall’Alleanza “Smart working, smart companies – lavorare meglio, con più equilibrio e più efficacia”. Quest’ultima è una delle 7 alleanze della Rete Territoriale per la Conciliazione (sapete di che si tratta?) di Bergamo, il cui scopo è lo sviluppo di azioni di lavoro smart all’interno delle 6 aziende aderenti al network: ABB, UBI Banca, Banco Popolare, Volvo Italia, Italcementi Group e Comune di Bergamo.”

    tags: Smart_Work

  • “Ddl sul lavoro ‘intelligente’. Vale +27 miliardi di prestazioni. E -10 miliardi di costi. Assenteismo abbattibile del 63%. Con pause e paga invariata. La norma in punti.”

    tags: Smart_Work

  • “Un trattore a trazione elettrica, integrato all’interno di una fattoria ecocompatibile, in grado di sfruttare al massimo una serie di sensori per l’applicazione estesa di tecnologie IoT (Internet of Things) e munito di un nuovo cruscotto digitale capace di interfacciarsi con gli utenti, semplificando le funzionalità d’uso dei veicoli stessi.”

    tags: Digital_transformation case_study

Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here.

My links of the week (weekly)


Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here.

My links of the week (weekly)


  • “Adidas ha annunciato la nuova linea di calzature Futurecraft 3D, con una soletta che i consumatori potranno stampare in 3D direttamente in negozio. La soletta può essere adattata alla forma e alle esigenze di ammortizzamento del piede di ogni persona.

    Secondo Adidas questa novità, basata sulle esistenti tecnologie di sourcing dei dati e scansione del piede, apre opportunità uniche. “Immaginate di camminare in un negozio Adidas, correre su un tapis roulant per breve tempo e istantaneamente ottenere una scarpa da running attraverso la stampa 3D”, ha dichiarato la società.”

    tags: Digital_transformation case_study

  • “Negli scorsi giorni Starbucks ha rilasciato un comunicato stampa per annunciare l’arrivo di Gerri Martin-Flickinger (foto sotto) come nuovo CTO del gruppo. Già CIO di Adobe, la Martin-Flickering andrà a rimpiazzare a partire dal 2 novembre Curt Garner, che ha ricoperto la carica di CTO in Starbucks per ben 18 anni.”

    tags: Digital_transformation case_study

  • “What do you think of when you think of “big data”?

    For many, it’s a nebulous term that invokes images of huge server farms humming away. Or perhaps you think of receiving some kind of personalized advertisement from a retailer.

    But big data is so much deeper and broader than that. I believe there are 10 major areas in which big data is currently being used to excellent advantage in practice – but within those arenas, data can be put to almost any purpose.”

    tags: Big_Data case_study

Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here.

My links of the week (weekly)


  • “Ryanair is currently undergoing a digital transformation, where its priorities have shifted from just wanting to be the lowest cost airline in the European market, to wanting to be a budget airline that provides personalised online experiences for its customers.

    We have been following Ryanair’s new found respect for its passengers and its decision to invest more in digital platforms closely over recent months. And according to its latest financial results, the investments appear to be paying off.”

    tags: Digital_transformation case_study

  • “Textbook cases of businesses that paid the ultimate price for failing to anticipate the effects of digitisation would include Borders bookstores, Blockbuster video shops and Kodak, the photographic technology company.
    In the UK, WM Morrison supermarkets did not introduce online shopping until 2014, forcing it into a painful game of catch-up with digitally-savvy competitors such as Tesco and Waitrose.
    The pace of digital disruption is “sweeping, breathtaking and accelerating,” said Richard Fairbank, chief executive of Capital One, in a July earnings call about the US bank’s second-quarter results. “To win in the digital world, we can’t simply bolt . . . channels on to the side of our business or [transfer] analogue banking services to digital channels.” Instead, digital must become the centrepiece of the bank’s strategy.”

    tags: Digital_transformation case_study

  • “Google e Levi’s stanno lavorando insieme per entrare nel mondo della monda con abiti intelligenti usando Project Jacquard, materiale tessile ad alta conduttività che può essere tessuto in qualsiasi stoffa.
    Il progetto dei jeans intelligenti, nato nei laboratori ATAP di Google e condotto da un gruppo di scienziati ricercatori della DARPA, ha preso il nome di “Project Jacquard” dal nome dell’inventore del tessuto, Joseph Marie Jacquard. La volontà è quella di rendere i tessuti intelligenti, integrando sensori touch, feedback tattili e molto altro nei jeans, così come nei sedili delle auto, nelle tende, in tutto ciò che è tessile.
    Il team di Google ATAP ha lavorato con numerosi produttori tessili per testare il progetto su vari materiali e rendere smart virtualmente qualsiasi colore o tipologia di tessuto.”

    tags: Internet_of_Things case_study

  • “Il software raccoglie tutti i dati rilevanti sul giocatore come allenamenti, test fisici, partite, dati demografici, geografici e così via, e applica una formula matematica per ottenere una percentuale di rischio. I dati possono essere raccolti tramite dispositivi indossabili e non. Il rischio relativo a ogni tipo di infortunio per ciascun giocatore viene così calcolato, in modo che il fisioterapista della squadra possa disporre di simulazioni realistiche e prendere decisioni appropriate ed eventuali azioni correttive. La soluzione, basata su SAP HANA, può processare un numero illimitato di fattori e definire rapporti di correlazione tra gli stessi. Questa funzionalità aiuta il team di fisioterapisti a riconoscere rapidamente dove risiede il problema o cosa influenza il rischio di infortunio. Monitorare un giocatore durante le sessioni di allenamento e sviluppare un piano di recupero può ora essere fatto in tempo reale, con la necessaria tempestività.”

    tags: Internet_of_Things case_study

  • “IL GIGANTE DELLE CARTE DI CREDITO SPERIMENTA IN ITALIA, PER LA PRIMA VOLTA IN EUROPA, IL TELELAVORO “ASSOLUTO”: 300 PERSONE NON HANNO PIÙ NESSUN BISOGNO DI ANDARE IN UFFICIO. UNA TENDENZA PARTITA DAGLI USA CHE SI DIFFONDE IN OGNI PAESE Irene Maria Scalise I l tempo di farsi un caffè dal fornello di casa o all’aeroporto di Shanghai e il deal è concluso. Per i più di mille dipendenti della sede dell’American Express di Roma, che sarà inaugurata domani, il modo di lavorare non sarà più lo stesso: il 30% delle scrivanie in meno, 300 persone che non si muovono dalla propria abitazione, tele lavoro a tutto tondo, la possibilità di produrre ovunque e a qualsiasi ora. Dopo il successo dello smart working nella sede madre americana, l’azienda ha scelto proprio la capitale come progetto pilota per sperimentare, anche in Europa, un modo di lavorare scardinato da ogni regola. Il nuovo mantra non è dunque quanto tempo si trascorre in ufficio, ma cosa si fa per la produttività.”

    tags: Smart_Work case_study

  • “General Electric is preparing for the long haul with its latest fusion of big data, software and renewable energy sources.

    Amid its Minds and Machines summit on Tuesday, the energy and appliance conglomerate unveiled its new Digital Power Plant software and hardware suite for tapping into individual machine data for analyzing, dispatching and overall management of a plant’s power resources.”

    tags: Internet_of_Things

Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here.

My links of the week (weekly)


  • “Facile dire Internet of Things. Ed è entusiasmante guardare al futuro prossimo, immaginare quando gli oggetti comunicheranno tra loro alla velocità del pensiero individuando problemi ed elaborando soluzioni prima ancora che gli operatori umani possano rendersi conto dei disservizi. Dalle reti energetiche (Smart Grid) alla domotica, saranno i sensori e i network IP a convogliare tutte le informazioni che i sistemi di ottimizzazione produrranno per rendere sempre più efficienti e personalizzati i servizi. Ma per trasformare questa visione in realtà occorrono obiettivi chiari, pesanti investimenti, e soprattutto un affiatato gioco di squadra tra i vari player.”

    tags: Internet_of_Things

  • “L’Internet delle cose (IoT, Internet of Things) ha guadagnato crescenti consensi nel corso degli ultimi cinque anni, arrivando a catturare l’attenzione dei manager estranei all’area ICT, fino al livello più alto, il top management.

    La diffusione di dispositivi “intelligenti”, dotati di sensori che forniscono meccanismi utili per acquisire, comunicare e processare i dati, innesca cicli virtuosi che permettono di migliorare la collaborazione, l’efficienza produttiva e la distribuzione, con positive ricadute economiche. L’IoT va quindi vista in chiave strategica, e a questo proposito McKinsey ha stilato una mini-guida per i senior manager che li incoraggia a valutare queste tecnologie per quanto riguarda sia le opportunità – in termini di creazione di valore nei mercati globali, nuove leve di efficienza operativa, e introduzione di modelli di business fortemente innovativi – sia i rischi, di tipo organizzativo, d’interoperabilità delle tecnologie, analitici, e di sicurezza.”

    tags: Internet_of_Things

  • “Trasformare l’iperconnettività in un’opportunità è la sfida alla quale sono chiamate le imprese nell’era digitale. L’interconnessione di persone, organizzazioni e oggetti sta cambiando il modo di operare e può aprire molti scenari interessanti. Per avere un’idea di quanto profondo sia il cambiamento basti pensare che oltre due miliardi di persone oggi possiedono un sofisticato dispositivo mobile, 2,5 miliardi di utenti saranno connessi tramite social network entro il 2020 e ci saranno circa 75 miliardi di dispositivi collegati nei prossimi cinque anni. Si stima che le aziende investiranno oltre 1,7 trilioni di dollari in progetti e tecnologie per l’Internet of Things.”

Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here.