I numeri di Internet, la banda mobile e l’Internet TV


Perchè la saturazione della banda mobile lancerà l’Internet TV…

Ieri il blog di Stefano quintarelli riprendeva questa notizia, sottolineando (giustamente) il fatto che la cosa non è giunta inaspettata:

T-Mobile – Help & Support.

If you want to download, stream and watch video clips, save that stuff for your home broadband.

l’articolo originale: L’erba del vicino: La "fair usage policy" di T-Mobile : se vuoi fare video, fallo da rete fissa.

Continua a leggere “I numeri di Internet, la banda mobile e l’Internet TV”

Web & TV: aumenta l’interesse, si allontanerà il successo ?


Pare che i costruttori di televisori proporranno le loro soluzioni per rendere i propri televisori “internet enabled”… non è che si finirà per aprire l’equivalente hardware della guerra dei browser (chi se la ricorda ?), con buona pace della fruibilità di contenuti e servizi sui diversi apparati ?

Continua a leggere “Web & TV: aumenta l’interesse, si allontanerà il successo ?”

La nuova TV avanza…


I primi di settembre avevamo visto il lancio della Google TV (“Nuovi scenari per la televisione ?”). Scopro invece oggi che quel titolo era sbagliato, aveva un punto di domanda di troppo.

In realtà pare proprio che il fenomeno sia già (quasi) maturo e che mossa di inserire l’accesso a Internet nel televisore sia semplicemnte il riconoscimento di un fatto inevitabile.

Sono infatti di questi giorni le seguenti notizie:

  1. negli Stati Uniti gli abbonati TV stanno migrando on-line  (NB purtroppo non ho trovato il report originale, alcune fonti qui)
  2. su facebook a breve andrà in onda l’equivalente di MTV made in Italy (che funziona anche come radio on demand, questo è il link)
  3. un italiano (Fabrizio Caffarelli) presiede la tavola rotonda “Tv connessa: la battaglia degli schermi” al Digiworld Summit 2010.

per fortuna si vede anche qualcosa di “made in Italy”…

Semplicemente bello…


Perchè parlare di new media solo per l’ufficio o per la TV ? qualcuno ci fa, semplicemente, qualcosa di bello…

Enterprise 2.0 e multimedia

La multicanalità rappresenta un’opportunità sia verso il mercato (Internet) che all’interno dell’Azienda (Intranet), soprattutto se affrontata con la flessibilità e i costi tipici del web 2.0 per la produzione, pubblicazione e riuso dei contenuti. Un modello di pubblicazione e gestione dei contenuti “à la YouTube” risulta estremamente utile anche in Azienda, dove dev’essere necessariamente affiancato da funzioni standard di approvazione e profilazione. Nell’articolo sono riportati alcuni video (prodotti tra il 2006 e il 2008) che dimostrano appunto questo approccio in un caso reale: User Experience, gestione dei contenuti, postazioni pubbliche interattive e servizi in diretta (vedi anche nella videoteca di SIRMI le relative presentazioni).


La multicanalità rappresenta un’opportunità sia verso il mercato (Internet) che all’interno dell’Azienda (Intranet), soprattutto se affrontata con la flessibilità e i costi tipici del web 2.0 per la produzione, pubblicazione e riuso dei contenuti. Chris Anderson ha ben illustrato questo fatto su “Chris Anderson: How web video powers global innovation

Un modello di pubblicazione e gestione dei contenuti “à la YouTube” risulta estremamente utile anche in Azienda, dove dev’essere necessariamente affiancato da funzioni standard di approvazione e profilazione. Di seguito sono riportati alcuni video (prodotti tra il 2006 e il 2008) che dimostrano appunto questo approccio in un caso reale: User Experience, gestione dei contenuti, postazioni pubbliche interattive e servizi in diretta (vedi anche nella videoteca di SIRMI le relative presentazioni). Continua a leggere “Enterprise 2.0 e multimedia”