Consumerizzazione e policy aziendali: serve una riflessione ?


Il 15 ottobre è uscito il report di Gartner che prevede vendite di tablet per circa 20 milioni di unità nel 2010 e afferma :

  • “The all-in-one nature of media tablets will result in the cannibalization of other consumer electronics devices such as e-readers, gaming devices and media players…”.
  • ” Most organizations will not buy that third device. Because of the convenience factor for travel and an "instant on" for quick look-up functions, many users are paying for the media tablets with their own money to use both for work and pleasure.”

Sempre da Gartner, ma questa volta all’ITxpo di Sidney (4 novembre) e a proposito dell’iPad:

  • “Individuals are willing to buy these devices themselves, so enterprises must be ready to support them”
  • “It is more than just the latest consumer gadget; and CEOs and business leaders should initiate a dialogue with their CIOs about it if they have not already done so.”

Oggi invece escono i risultati del “The Cisco Connected World Report”:

 Dipendenti consumerizzati e policy aziendali: siamo al tiro alla fune

Dipendenti consumerizzati e policy aziendali: siamo al tiro alla funeUno studio Cisco mostra un disallineamento tra le direttive aziendali e i comportamenti degli utenti, che per lavorare diventano sempre più mobili, usano i social media e i video.

Cisco ha annunciato i risultati dello studio The Cisco Connected World Report,

condotto da Insightreport, che fa luce su quali sono le aspettative e i comportamenti dei dipendenti nell’accedere alle informazioni da qualunque  luogo, in qualsiasi momento e con qualsiasi dispositivo. In estrema sintesi, oltre due terzi dei dipendenti intervistati è convinto che le policy It attuate dalle aziende per cui lavorano possano essere migliorate, e almeno due su cinque (il 41%) hanno dichiarato di violarle per poter soddisfare le proprie esigenze di comunicazione…

Forse serve un momento di riflessione, se alla lunga la pressione del mercato (consumer) con le opportunità e i nuovi modelli culturali (e organizzativi) che si porta dietro non finisca per essere più forte di qualsiasi policy; per fare un esempio, chi riesce oggi a impedire davvero l’utilizzo dei telefoni cellulari personali in azienda ?

Guardando la cosa da un altro punto di vista, gli inglesi dicono “if you can’t beat them, join them”, in managerialese si dice “trasformare una minaccia in opportunità”.

links utili:

One response to “Consumerizzazione e policy aziendali: serve una riflessione ?

  1. Pingback: Social Networks vs. e-mail « pensieri a margine

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s